venerdì

Published 09:00 by CP

ATTIVO UNITARIO: VERSO LO SCIOPERO DEL 16 NOVEMBRE A SOSTEGNO DI UNA LEGGE SULLA NON AUTOSUFFICIENZA


Si sta volgendo in questa mattinata del 8 novembre 2019, presso la Cassa Edile di Frosinone, l'attivo unitario dello SPI CGIL, FNP CISL e UIL Pensionati a sostegno della mobilitazione Nazionale sulla nostra piattaforma unitaria e a sostegno di una legge sulla non autosufficienza.

"Le nostre rivendicazioni sono chiare e precise, perché chiediamo:
  1. Il ripristino di un sistema di rivalutazione equo delle pensioni, che ne garantisca il potere di acquisto;
  2. La ricostruzione del montante come base di calcolo per chi ha subito il blocco negli anni precedenti;
  3. L’allargamento della platea della 14esima, perché questa deve rispondere a principi di equità, valorizzare gli anni di lavoro e non penalizzare le donne;
  4. La separazione della previdenza dall’assistenza, che vuol dire fare chiarezza sull’entità della spesa previdenziale italiana, perché non è vero che è più alta degli altri paesi europei;
  5. Il taglio delle tasse ANCHE PER PENSIONATI, considerato che le pagano più di chiunque altro in questo Paese e visto che sui pensionati italiani grava una imposizione doppia rispetto alla media europea e addirittura risulta che i pensionati pagano più tasse dei lavoratori;
  6. Una seria lotta all’evasione e all’elusione fiscale, valorizzando il ruolo degli EE.LL. e ricordandosi che bisogna tagliare le tasse a chi le paga;
  7. Un adeguato finanziamento del SSN, per garantire a tutti l’accesso alle cure: questo vuol dire aumentare in modo progressivo, ma certo, il finanziamento del SSN;
  8. Il superamento delle Liste di attesa e l’abolizione del ticket;
  9. Garantire LEA sanitari uguali in tutto il Paese;
  10. Investire nella medicina territoriale, nelle cure intermedie e nella domiciliarità;
  11. Una legge nazionale sulla non autosufficienza a sostegno di milioni di anziani e delle loro famiglie;
  12. Un paniere ISTAT più rappresentativo dei consumi specifici degli anziani".
Sono questi i punti salienti elencati da Beatrice Moretti Segretario Generale SPI CGIL Frosinone Latina, durante la sua relazione.