lunedì

Published 03:32 by CP

RIPENSANDO IL TERRITORIO: IL SINDACATO DEL FUTURO, ANALISI E IDEE SULLE LEGHE SPI CGIL ROMA E LAZIO


Sono cominciati oggi i lavori per le giornate “Ripensando il Territorio:il Sindacato del Futuro, analisi e idee sulle leghe SPI CGIL Roma e Lazio” organizzate per il 9 e il 10 settembre presso Palazzo Merulana Via Merulana, 121 – Roma.

Questa mattina è stata presentata l’Indagine sulle Leghe condotta dall’Alta Scuola Spi Cgil Nazionale: “L’analisi sulle leghe presentata ci permette di acquisire piena consapevolezza di noi stessi e delle sfide che dobbiamo essere pronti ad affrontare. Per quanto mi riguarda, la prima riflessione che ho fatto dopo averla letta è che noi non siamo come i tanti, troppi ahimè, che definiscono gli anziani come una risorsa, però non sono conseguenti; c’era uno spot pubblicitario che recitava “La mia banca è differente”… ecco lo SPI è differente, perché l’attività e l’organizzazione delle Leghe, in particolare, dimostrano concretamente il valore effettivo di questa realtà e la grande mole di lavoro che quotidianamente viene garantito in modo capillare.” Inizia così il suo intervento Beatrice Moretti
Segretario Generale SPI CGIL Frosinone Latina e prosegue: “La ricerca ci consegna il compito di approfondire le proposte che vengono avanzate, verificando se e come queste siano percorribili nei nostri diversi contesti territoriali di riferimento, considerando e valorizzando le specificità che ciascuno di noi rappresenta. Ma secondo me l’intento è spronare noi stessi ad essere maggiormente propositivi per far fronte a quelle trasformazioni sociali, economiche e demografiche che impattano sul DNA stesso dello SPI e che chiedono alla Categoria, attraverso il rilancio del ruolo delle Leghe, un impegno diverso, che sappia essere maggiormente ATTRATTIVO – oserei dire APPETIBILE - che necessita quindi di competenze nuove e motivazioni ideologiche e personali per il gruppo dirigente e per i collaboratori/volontari che garantiscono l’attività nelle Leghe.” Il Segretario conclude il suo ricco intervento “Rispetto ai risultati di questa illuminante analisi sulle Leghe, se siamo di fronte ad un punto di partenza e non di arrivo, oggi possiamo assumere l’impegno di definire come Comprensorio - insieme alle Segreterie di Lega - un programma di lavoro finalizzato a riproporre questa stessa discussione prima di tutto alla nostra Assemblea Generale e quindi ai Direttivi di tutte le nostre Leghe,
al fine di dare continuità al lavoro svolto dallo Spi nazionale e regionale, con l’obiettivo di mantenere sempre vivo il confronto sulle idee e sulle proposte suggerite, attraverso un percorso continuo di approfondimento e di ricerca di strategie sempre migliori da mettere in atto.”

Durante la mattinata c'è stato anche l'intervento di Franco Mazzarella, Segretario Generale Lega SPI CGIL Cassino che illustra la realtà del comprensorio di Cassino.