giovedì

Published 03:25 by claudio

GIOCO D'AZZARDO, PREVENZIONE DELLE NUOVE DIPENDENZE


"Gioco d'azzardo e Prevenzione delle nuove dipendenze" è il titolo del convegno che si tiene domani  (alle ore 10) presso il Liceo Scientifico Grassi e organizzato dallo SPI CGIL. L'obiettivo è quello di "Sensibilizzare gli anziani e l'intera comunità scolastica sui seri rischi che molti cittadini corrono con il gioco d'azzardo, che ormai ha raggiunto un livello allarmante, diventando una vera e propria piaga sociale". Lo SPI CGIL "ritiene che anche questo sia il modo  migliore per ripristinare un buon rapporto intergenerazionale che sembra ormai smarrito". Tra i relatori il Segretario della CGIL FROSINONE LATINA, Anselmo Briganti, Restituta Rotondi, Segretaria dello SPI CGIL FROSINONE LATINA, Bruno Porcelli del Dipartimento di salute mentale della Asl di Latina, Silvia Iacovacci, referente regionale sorveglianze di popolazione della Asl, Patrizia Ciccarelli, Assessore alle politiche sociali del Comune di Latina. Le conclusioni sono affidate a Linda Moroni della Segreteria dello SPI CGIL di ROMA e del LAZIO. A seguire gli interventi della dirigente scolastica, Giovanna Bellardini, del commissario della Asl, Giorgio Casati e del sindaco Damiano Coletta.

La Ludopatia non solo un fenomeno sociale ma una malattia vera e propria che rende incapaci di resistere all'impulso di giocare d'azzardo o fare scommesse. Questa patologia condivide alcuni tratti del disturbo ossessivo compulsivo, ma rappresenta un'entità a sè. La Ludopatia può portare a rovesci finanziari e alla compromissione di rapporti familiari e sociali.

Fonte quotidiano LATINA EDITORIALE LATINA OGGI del 30 novembre 2017